Istituto Salesiano Card. Cagliero - Ivrea

I Cooperatori

L’impegno specifico dell’opera salesiana del Cagliero di preparare i futuri missionari che portassero il Vangelo nei vari continenti coinvolse ben presto un numero di laici, desiderosi di collaborare con aiuti materiali alla finalità dell’Istituto.

Iniziò come semplice gruppo di Benefattori, guidato da un sacerdote che li aiutasse a scoprire qual era il carisma specifico dello spirito salesiano: l’educazione umana e cristiana della gioventù.

Vennero così a conoscere che D. Bosco aveva fondato non solo le due famiglie dei salesiani e della Figlie di Maria Ausiliatrice, ma aveva voluto che anche i laici partecipassero alla sua missione, unendoli in una associazione che li inserisse a pieno titolo nella famiglia salesiana: appunto i COOPERATORI.

Il centro di Ivrea nasce nei primi anni successivi al secondo conflitto mondiale. Privilegia l’impegno di aiutare quelle opere giovanili dove lavorano missionari ex-Caglierini. Vengono raccolte offerte ed indumenti da inviare in India, Brasile, Sudan, Kenia e dove viene richiesto il loro aiuto.

Durante tutto l’anno le cooperatrici occupano le ore libere in lavori di ricamo, che vengono poi venduti nel giorno dell’Immacolata ed il cui ricavato viene devoluto alle opere missionarie più bisognose.

Pur privilegiando le missioni, i Cooperatori danno la loro opera anche nel nostro territorio eporediese. Aiutano gli alunni delle Medie come appoggio scolastico, collaborano alle attività sportive e ricreative particolarmente nel periodo dell’Estate Ragazzi e nella alpina di Pracharbon.

In seguito alla crisi economica, dovuta alla chiusura dell’Olivetti, i Cooperatori hanno promosso una raccolta di offerte in denaro per aiutare i ragazzi che non sono in grado di pagare tutta la retta scolastica.

Come primo risultato pratico, quest’anno nella Festa Patronale di S. Savino hanno partecipato alla fiera cittadina con un banco vendita il cui ricavato è stato ripartito in borse di studio da assegnare ai giovani in maggiori difficoltà.

Per ultimo, sempre nel territorio, i Cooperatori cercano di aiutare i Parroci a preparare i ragazzi alle Prime Comunioni e alle Cresime.


Cooperatori